Una Viterbese rivoluzionata punta dritto ai play-off

01 Febbraio 2017 Autore : 

Chiuso ufficialmente il calciomercato con gli arrivi di Ignazio Battista ed Emiliano Tortolano e con le partenze di Bernardo, Mununga e Mazzolli, la nuova Viterbese di Pagliari si riversa verso il campionato con la massima fiducia. La proprietà ha dimostrato con fatti sul campo, sempre se ce ne fosse bisogno, di puntare in alto e di fare sul serio. Insomma, con gli otto innesti di spessore arrivati in questo mese di mercato, i gialloblù non possono più nascondersi anzi, già dalla gara con il Prato serviranno tre punti per puntare ad una qualificazione ai play off nella migliore posizione possibile.

E’ stato un ultimo giorno di calciomercato concitato quello vissuto a Milano dal patron Piero Camilli. Oltre agli arrivi di Jallow e Miceli, nelle ore finali di ieri la società ha ufficializzato anche l’ingaggio in prestito dalla Ternana del forte esterno di attacco Ignazio Battista. Classe 97, il giovane ragazzo nativo di Taranto è cresciuto calcisticamente nella primavera della Ternana, formazione con cui in questa stagione ha esordito fra i professionisti in Serie B totalizzando 7 presenze. Lo volevano diversi club della serie cadetta ma il ragazzo ha scelto Viterbo e la Viterbese, con la soddisfazione del ds Pastore.

Stesso percorso è stato quello fatto da Emiliano Tortolano, giunto a Viterbo a titolo definitivo dalla Sambenedettese all’interno di uno scambio con Bernardo, che dunque lascia i gialloblù dopo due anni intensi in cui ha contribuito in maniera importante alla promozione in Lega Pro e alla vittoria della poule scudetto. Concentrandoci su Tortolano, l’esterno classe 90 vanta 161 presenze in serie C con 34 reti all’attivo. In questa stagione ha trovato il campo con molta regolarità nel girone B con la squadra marchigiana, collezionando 21 presenze e 2 reti. Un innesto sicuramente di spessore che saprà dare una valida alternativa in più al mister Pagliari sia sugli esterni che come vice Neglia.

Sul fronte uscite invece, si sono registrate le partenze di Mununga e Mazzoli i quali hanno rescisso il loro contratto consensualmente con la società. Per Mununga è durata pochissimo la parentesi laziale, contornata da troppi problemi fisici che ne hanno limitato il suo utilizzo ed hanno fatto propendere la società verso la rescissione.

Venendo alla probabile formazione che Pagliari potrà schierare a partire dalla prossima sfida con il Prato, quello che salta all’occhio sono le ben cinque possibili novità rispetto alla squadra che ha chiuso il 2016. In porta confermato neanche a dirlo Anthony Iannarilli, la difesa a quattro sarà composta da Celiento, Dierna, Miceli e Varutti, il centrocampo è il reparto più rivoluzionato e vedrà Sandomenico e Falcone agire sulle fasce con l’esperienza di Cuffa e Doninelli in mezzo, in attacco infine Neglia supporterà Jefferson in attesa del rientro del bomber Sforzini. Va sottolineato comunque come in panchina Pagliari avrà l’imbarazzo della scelta potendo contare su alternative del calibro di Scardala, Pacciardi, Cenciarelli, Tortolano, Battista ed il nuovo centravanti Jallow.

 

PROBABILE FORMAZIONE VITERBESE (4-4-2): Iannarilli; Celiento, MICELI, Dierna, Varutti; FALCONE, Cuffa, DONINELLI, SANDOMENICO; Neglia, JEFFERSON.

A DISP. Pini, Micheli, Pacciardi, Paolelli, Pandolfi, Scardala, Fè, Cruciani, Cenciarelli, Cardore, TORTOLANO, JALLOW, BATTISTA, Sforzini.

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto