Un Viterbese sfortunata pareggia a reti bianche con il Pisa

28 Gennaio 2018
Autore : 

Finisce 0-0 il big match della ventitreesima giornata di serie C. Viterbese e Pisa si affrontano alla pari in un match che nonostante il risultato regala tante emozioni. Sfortunati i padroni di casa, i quali colpiscono anche due pali nella ripresa, non riuscendo a trovare una rete che forse ai punti sarebbe stata anche meritata. Nonostante tutto, la giornata è comunque positiva per i gialloblù, che recuperano un punto al Livorno e mantengono invariato il distacco dal Siena, che pareggia in casa con il Gavorrano.

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito; Baldassin, Benedetti (46’ Cenciarelli), Di Paolantonio (46’ Checchin); Vandeputte, Jefferson (60’ De Sousa), Calderini (71’ Peverelli). A disp. Pini, Micheli, Mbaye, Zenuni, Bismark, Mendez, Mosti. All. Sottili.

PISA (4-4-2): Voltolini; Birindelli, Ingrosso, Carillo, Filippini; Mannini (81’ Cuppone), Gucher, Izzillo, Sainz Maza (60’ Di Quinzio); Masucci (81’ Eusepi), Negro (71’ Giannone). A disp. Petkovic, Lisuzzo, Sabotic, Maltese, De Vitis, Materazzi, Langella, Zaccagnini. All. Pazienza.

Arbitro Sig. Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta (assistenti Magri, Zanardi).

NOTE. Ammoniti: Masucci (PI), Benedetti (VT), Jefferson (VT), Izzillo (PI), Baldassin (VT), Cuppone (PI). Angoli: 7-9. Recupero: 0‘ p.t., 4‘ s.t. Spettatori: 2510.

Sottili conferma la squadra di Carrara con due innesti importanti: Jefferson infatti torna a riprendersi il posto al centro dell’attacco mentre sulla fascia sinistra gioca il nuovo arrivato Calderini, a completare il tridente insieme a Vandeputte. Per il resto tutto confermato con Benedetti in regia e Di Paolantonio titolare al posto di Cenciarelli che siede in panchina. Nel Pisa Pazienza conferma Sainz Maza sull’esterno di sinistra mentre Masucci e Negro formano la coppia d’attacco del 4-4-2. Serata splendida al Rocchi, con il pubblico delle grandi occasioni sugli spalti.

Pisa subito pericoloso in avvio con un colpo di testa di Negro terminato di poco alto. Pronta risposta della Viterbese con una chance clamorosa per Jefferson, il quale non arriva a ribattere a rete da due passi una bella parata di Voltolini su Benedetti. Un minuto più tardi ancora Jefferson semina il panico, arriva in area, e con una conclusione di destro sfiora il palo. Gialloblù pericolosi anche su corner, con Sini che impegna di nuovo Voltolini. Viterbese che gioca molto bene palla a terra, Baldassin al 13’ fa sporcare i guanti per l’ennesima volta all’estremo difensore pisano. I nerazzurri tornano dalle parti di Iannarilli al 20’, Sainz Maza impegna il numero uno gialloblù su punizione. Qualche istante dopo Negro si libera bene al limite dell’area ma calcia centrale favorendo la parata di Iannarilli. Le due squadre cercano di sfruttare anche le ripartenze ma mancano in fase di ultimo passaggio. Alla mezz’ora grande chance per la Viterbese su calcio di punizione: Vandeputte si vede respingere la propria conclusione da Voltolini, autore di una grande parata. Le due compagini rispondono colpo su colpo alle offensive avversarie: a cinque minuti dal termine della prima frazione di gioco, Iannarilli sventa con i pugni una conclusione insidiosa di Sainz Maza. I primi quarantacinque minuti terminano sullo 0-0.

Nella ripresa subito doppio cambio per Sottili, che inserisce Checchin e Cenciarelli per Di Paolantonio e Benedetti. La Viterbese tenta di giocare palla a terra e costruire, al 10’ Jefferson con una bella conclusione colpisce un palo clamoroso. Poco più tardi da fuori ci prova anche Calderini ma il suo destro finisce di molto alto sopra la traversa. Al quarto d’ora del secondo tempo Di Quinzio rileva Sainz Maza. Nella Viterbese si fa male Jefferson, davvero sfortunato, che lascia spazio a De Sousa. Girandola di cambi al 71’: nel Pisa entra Giannone per un ottimo Negro mentre per i gialloblù Peverelli prende il posto di Calderini. Lo stesso Peverelli ha un’ottima chance qualche istante dopo il suo ingresso ma il campo lo tradisce favorendo la sua conclusione svirgolata e debole. La risposta degli ospiti arriva con un tiro di Di Quinzio velenoso, respinto in corner da Iannarilli. Pazienza prova a vincerla e si affida alla vena realizzativa di Eusepi e Cuppone, ai quali fanno spazio Masucci e Mannini. La Viterbese continua a rendersi pericolosa, stavolta Vandeputte non realizza un assist al bacio di Peverelli. Nel recupero arriva l’occasione più importante della partita per la Viterbese: Sini infatti, su calcio di punizione, colpisce in pieno il palo interno. La partita finisce così sullo 0-0. Viterbese e Pisa si dividono equamente la posta in palio recuperando entrambe un punto sul Livorno primo e rimanendo alla stessa distanza dal Siena, fermato in casa dal Gavorrano. 

148 Views
Marco Valerioti

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto