RONCIGLIONE (11)

È successo a Ronciglione. Il titolare di un distributore è stato denunciato per truffa dopo che alcuni  clienti si sono rivolti ai Carabinieri lamentando la rottura del motore della propria auto avvenuta dopo aver fatto benzina: c’era acqua.

Dopo un controllo effettuato con l’ausilio della Guardia di Finanza di Civita Castellana, i militari dell’Arma hanno trovato che nei serbatoi del distributore in questione c’era proprio un centimetro di acqua.

Ora si attende quanto sarà disposto da parte dell’Autorità giudiziaria ma anche delle iniziative che saranno intraprese dai clienti danneggiati dall’utilizzo dal carburante diluito.

Rossana Bramante, 79 anni, è stata trovata cadavere in un congelatore a Ronciglione. Il corpo dell’anziana donna era all’interno di un freezer a pozzetto nel garage di casa del fratello Ivo – affetto da demenza senile il 28 febbraio 2016 scorso; sul caso le indagini sono effettuate dai i carabinieri del Nucleo investigativo di Viterbo e della Compagnia di Ronciglione.

Pakistano 30enne aveva due lavoratori non in regola. I Carabinieri della Stazione di Ronciglione, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo hanno denunciato in stato di libertà il rappresentante legale di una società con sede in Roma operativa in Ronciglione con attività di autolavaggio. Sono state fatte contravvenzioni per 8.000 euro e l’attività è stata sospesa.

Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate: questa la denuncia presa da un 31enne di Ronciglione l’anno scorso. Era già gravato da numerosi precedenti penali in esecuzione ed in seguito all’ordinanza di  carcerazione emessa dal Tribunale di Roma sono scattati gli arresti; ora l’uomo dovrà ora scontare otto mesi  di reclusione.

È successo a Ronciglione. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione hanno arrestato un 25enne che era già agli arresti domiciliari.

Furto in supermercato: 4 arresti, una denuncia

Un bottino da mille euro in negozio di alimentari ad Orte, poi la fuga finita male: due uomini e due donne, rispettivamente di 28, 27, 21 e 20 anni sono stati arrestati dai carabinieri per furto aggravato mentre il quinto appena 17enne è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato.

La  telefonata di una donna aveva messo in allarme i Carabinieri della Centrale Operativa dei Carabinieri di Ronciglione

RONCIGLIONE - Aveva già precedenti a carico per furto aggravato e  rapina: un moldavo 35enne è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ronciglione ieri, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.

È successo a Ronciglione. Dopo una complessa indagine, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ronciglione hanno arrestato una donna del luogo che già aveva a carico precedenti penali: la 39enne gestiva un florido giro di spaccio.

RONCIGLIONE – L'intervento dei Vigili del fuoco di Viterbo ha salvato parte del contenuto. E’ successo nei pressi de “La Bella Venere” ed è stato tempestivo l'intervento dei pompieri, con una squadra operativa giunta già sul luogo questa notte ed una che ha dato loro il cambio oggi verso le 11.00, muniti di autobotte.

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto