Cacciato dal pub, aggredisce con ascia il proprietario

09 Luglio 2015

È accaduto a Montefiascone. Un 49enne aveva perso la testa per la cameriera di un locale e la sera dello scorso 8 luglio le ha fatto delle avances che non sono state gradite. Il titolare del pub quindi ha allontanato il soggetto, che è però tormato più tardi armato di accetta e coltello a serramanico, presi a casa. È nata una colluttazione nella quale il titolare del locale è rimasto ferito all’addome.

I Carabinieri,  giunti immediatamente dopo essere stati chiamati dagli avventori e dalla ragazza hanno fermato l’aggressore, già noto alle forze dell’ordine e che era ancora armato dell’ascia di circa 80 centimetri e con il coltello in tasca.

Dalla ricostruzione dei fatti l’uomo già in precedenza aveva tentato approcci con la giovane donna  fino a molestarla quotidianamente.

Il ferito è stato trasportato presso il pronto soccorso  di Montefiascone e ne avrà per cinque giorni e l’aggressore è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montefiascone per lesioni personali, atti persecutori e porto di oggetti atti ad offendere.

Dopo le formalità di rito il 49enne è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della direttissima.
Ascia e  coltello sono stati sottoposti a sequestro in attesa dell’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria per la distruzione.

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto