Nella Tuscia +28,6% di ore di cassa integrazione. Le dichiarazioni di Turchetti (UIL)

05 Gennaio 2017

“Non cresce l’occupazione nel Lazio. E non cresce soprattutto nelle province di Roma e di Viterbo. Nella Tuscia, a novembre la richiesta di ore di cassa integrazione è aumentata del 28,6% rispetto al mese precedente”. Giancarlo Turchetti, Segretario generale della Uil di Viterbo, sulla base di uno studio dell’Unione Italiana del Lavoro di Roma e del Lazio, così dichiara in un comunicato che riceviamo e pubblichiamo. Turchetti approfondisce inoltre come di seguito.

“E’ un dato preoccupante – ha detto il Segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica – Il 2016 non si chiude bene, soprattutto se sommiamo questi dati a quelli dei licenziamenti. Speriamo in un 2017 decisamente migliore”.
I settori più colpiti dalla crisi sono l’artigianato, il tecnologico, l’informatico e il commercio.
“Una situazione allarmante – prosegue Turchetti – che il Sindacato sta denunciando da tempo. Una crisi che va a colpire il tessuto produttivo locale spazzando via anche un’intera economia che ha rappresentato un tratto caratteristico del nostro territorio. Lavoratori licenziati e zone della Tuscia e della città di Viterbo che si impoveriscono. Fondamentale – conclude Giancarlo Turchetti – tornare ad investire mettendo al centro il territorio e la crescita dell’occupazione”.

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto