TARQUINIA

TARQUINIA (192)

TARQUINIA - Aggredisce il marito aiutandosi anche  con un paio di forbici, ma viene bloccata e denunciata dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia diretta dal vice questore aggiunto dr. Fabio Zampaglione.
Il fatto si è verificato nei giorni scorsi a Tarquinia,  quando i poliziotti  del Commissariato a seguito di una segnalazione sono intervenuti in un’abitazione   per una lite tra coniugi.
Gli uomini del Commissariato, giunti sul posto,  soccorrevano un cittadino italiano, di 39 anni che,  a seguito di un litigio molto animato,  era stato colpito  con un paio di forbici dalla moglie, una cittadina straniera  di 38 anni.

TARQUINIA - Si è svolta ieri, presso il Sacrario del Paracadutista, nel cimitero monumentale di Tarquinia, una delle tappe della XV edizione della staffetta che, partita da Viterbo terminerà a Pisa, al Centro di Paracadutismo per mano dei tedofori che si alterneranno a portare la fiaccola della Scuola Paracadutisti
In un bellissimo pomeriggio di ottobre, davanti ad un pubblico coinvolto e partecipe, si è svolta la Cerimonia Commemorativa denominata ‘La fiaccola degli ideali’, curata dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, sezione di Tarquinia.
Il Presidente dell’A.N.P.d’I., Giulio Ciurluini, ha condotto la Cerimonia e ha subito introdotto le Autorità presenti invitandole ad esprimere una propria riflessione.
Ad onorare la fascia tricolore di primo cittadino, il Vice Sindaco, Manuel Catini - con al suo fianco l’Assessore alla Cultura, Martina Tosoni - che ha esordito affermando:  – E’ un onore portare il saluto di tutta l’Amministrazione Comunale alla commemorazione dei Paracadutisti d’Italia – e dopo avere ricordato l’enorme coraggio di quei ragazzi così giovani ma così determinati ha concluso: - è stato un momento emozionante e commovente ricordare chi ha sacrificato la propria vita per amore della nostra Patria.
La cerimonia è proseguita con la lettura della Preghiera del Paracadutista e con l’accensione della Fiaccola che poi è partita, tra gli applausi e la commozione generale verso la destinazione definitiva, unendo idealmente i paracadutisti di tutti i tempi sotto l’unico vessillo della Brigata Folgore.

A seguito del fortunale che ha colpito in queste ore il litorale tarquiniese e gran parte dell’Italia, sono stati puntuali e tempestivi gli interventi della protezione civile comunale di Tarquinia, assieme ai vigili del fuoco.

Coordinato dal consigliere comunale Roberto Benedetti, il personale della protezione civile comunale é intervenuto in varie parti del territorio tarquiniese: sotto al cavalcavia della stazione ferroviaria allagato dall’acqua piovana; lungo la strada dell’Acquetta per la rimozione di un albero caduto; nella strada “Grottelle” per liberare da acqua e fango i sottopassaggi della ferrovia e dell’autostrada; sulla strada provinciale Tarquiniense per la rimozione di un albero abbattuto; infine in località “Pratini del Marta” dove, nei pressi dell’ex-deposito munizioni, c’era un albero che nella caduta ha colpito la linea elettrica e intrappolato un’autovettura in transito.

Il personale dell’Aeopc é invece intervenuto lungo la strada provinciale “Lupo Cerrino” e al Lido di Tarquinia.

Nei giorni scorsi l’assessore Laura Sposetti aveva provveduto a far pulire i tombini in varie zone della città e il consigliere comunale Paola Moscatelli aveva controllato di persona la disostruzione di molti tombini al Lido. Azioni preventive che hanno alleviato in parte i disagi per la popolazione.

TARQUINIA - I lavori interessano il tratto tra la necropoli etrusca e il cimitero monumentale “San Lorenzo”:  sono iniziati i lavori di sistemazione e messa in sicurezza della strada provinciale Monterozzi a Tarquinia, nel tratto tra la necropoli etrusca e il cimitero monumentale “San Lorenzo”. Soddisfatto il presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola, che ha effettuato questo pomeriggio un sopralluogo sul cantiere. “L’intervento va a sanare una criticità presente da molti anni. – spiega – Nel tratto interessato dai lavori insisteva un muro di contenimento pericolante. I lavori permetteranno anche di ampliare la strada, creando uno spazio al margine della carreggiata dove potranno passare i pedoni. Per il futuro, nei limiti delle risorse disponibili, stiamo studiando la possibilità di realizzare un marciapiedi”.

Pagina 1 di 48

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto