Viterbese: bentornata in Serie C! - GALLERIA FOTOGRAFICA

01 Maggio 2016 Autore : 

La Viterbese vince 3-2 sul campo dell’Astrea e dopo 8 lunghi anni torna tra i professionisti. I gialloblù si presentano allo stadio Casal del Marmo con una formazione rivoluzionata soprattutto a centrocampo: Nofri infatti inserisce dal primo minuto Nuvoli e Mbaye mentre in difesa promuove Dierna a discapito di Pomante. In attacco Neglia agisce dietro a Bernardo.

Inizia la partita con la Viterbese in completo gialloblù che attacca da sinistra verso destra, Astrea in grigio. Parte bene la formazione ospite che conquista subito due calci d’angolo e si rende pericolosa con un tiro di Pandolfi. La Viterbese prova ad offendere ma l’Astrea si difende bene in maniera ordinata. Al minuto 14 arriva il primo episodio chiave del match: Belcastro dopo aver saltato un avversario viene steso in area da Trinchi, l’arbitro concede il calcio di rigore. Dal dischetto Mbaye freddo trasforma e porta in vantaggio i suoi.

Passano due minuti e la Viterbese va subito vicina al raddoppio con Nuvoli che da 30 metri colpisce in pieno la traversa. L’Astrea prova a reagire e al 19’ colpisce un palo: Vecchiotti è bravo ad intervenire sul cross di Carlini ma viene neutralizzato da Pini il quale devia miracolosamente sul legno il pallone, finito successivamente in corner. Dagli sviluppi Mollo di testa trafigge l’estremo difensore gialloblù e porta il risultato in parità.

La Viterbese reagisce subito e dopo 4 minuti si riporta in vantaggio: Nuvoli crossa debolmente dalla destra, Placidi blocca ma perde incredibilmente il pallone sul quale si scaglia Cuffa che da due passi sigla il 2-1. Ospiti di nuovo in vantaggio in una partita viva dove l’Astrea nonostante la situazione compromessa di classifica non rinuncia ad attaccare. Alla mezz’ora punizione per la squadra di Nofri, Belcastro calcia teso verso Bernardo il quale impatta di testa ma trova pronta la risposta di Placidi.Al 35’ fantastica azione di Neglia che duetta benissimo con Bernardo e se ne va sulla fascia, arrivato al limite dell’area non riesce a servire il centravanti tutto solo a causa della deviazione in angolo di Briotti. Il primo tempo scivola via senza altre occasioni e l’arbitro Bonassoli decreta la fine della prima frazione senza recupero. Mister Nofri all’uscita dal campo invita i tifosi a farsi sentire percependo che il momento è delicato e serve l’apporto di tutti. La Viterbese infatti non gioca un grandissimo primo tempo e nonostante il vantaggio, rischia in due occasioni di subire altre segnature. L’Astrea rivendica anche un calcio di rigore al 28’ dopo che Fè atterra in area Carlini, l’arbitro ci pensa ma poi lascia correre.

Il secondo tempo inizia senza sostituzioni nelle file delle due formazioni. Al 7’ minuto pareggia l’Astrea: Di Benedetto servito in area calcia centrale verso Pini che manca la presa e si fa trafiggere dal pallone. Risultato di nuovo in parità sul 2-2. Nofri corre ai ripari e toglie uno spento Belcastro inserendo De Sena. L’Astrea è galvanizzata dal pareggio e va vicina addirittura al vantaggio con Vecchiotti che non riesce a trovare lo specchio della porta. La Viterbese prova a reagire con Neglia che calcia da fuori ma non trova la porta di un soffio.

Partita apertissima, i padroni di casa si spingono nuovamente in avanti con Carlini che con un gran destro da lontano sfiora la traversa. Al 18’ grande azione di Neglia che crossa al centro per Bernardo il quale calcia in porta trovando la respinta di un avversario, sugli sviluppi la Viterbese reclama un rigore su Cuffa ma l’arbitro lascia correre. Premono gli ospiti, al 23’ ci prova anche Pandolfi ma il suo tiro sfiora il palo alla destra del portiere. Mister Nofri fa entrare al 25’ Vegnaduzzo al posto di Cuffa per cercare di incrementare il peso al centro dell’attacco. Un minuto più tardi De Sena sfiora il vantaggio con un tiro radente che di poco non si insacca in rete.

Al 28’ sugli sviluppi di un calcio di punizione Scardala colpisce di testa trovando una grande risposta del portiere, la Viterbese in seguito riesce anche a segnare con Mbaye ma il guardalinee rileva un fuorigioco. La Viterbese offende ancora ed al minuto 43 trova il vantaggio: crossa da centrocampo di Scardala verso l’area avversaria, Dierna per l’occasione salito in avanti interviene di testa e con un pallonetto trafigge Placidi. Viterbese in vantaggio allo scadere. Il direttore di gara concede 5 minuti di recupero. Finisce il match.


La Viterbese è di nuovo fra i professionisti dopo ben otto anni vincendo per 3-2 sul campo dell’Astrea.

Astrea (4-4-2): Placidi; Cipriani, Sannibale, Di Fiordo, Briotti; Carlini (33’ Guiducci), Trinchi, Mollo (25’ Di Iorio), Vecchiotti; Isla (31’ Giuntoli), Di Benedetto. A disp. Anelli, Cruciani, Dafano, Taliani, Russo, Ciolli. All. Rughetti.

Viterbese (4-4-1-1): Pini; Pandolfi, Scardala, Dierna, Fè; Mbaye, Cuffa (25’ Vegnaduzzo), Nuvoli, Belcastro (10’ De Sena); Neglia ( 36’ Boldrini); Bernardo. A disp. Mastropietro, Perocchi, Pacciardi, Pomante, Ansini, Selvatico. All. Nofri.

Arbitro Sig. Bonassoli di Bergamo (assistenti Burgi, Capolupo).

Reti: 14’ Mbaye (VT), 19’ Mollo (AS), 24’ Cuffa (VT), 7’ Di Benedetto (AS), 43’ Dierna (VT).

Ammonizioni: Di Fiordo (AS), De Sena (VT), Guiducci (AS), Di Iorio (AS). Angoli:3-8. Spettatori: 700 circa. Recupero:0 p.t., 5 s.t.

Video

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto