Marco Valerioti

Marco Valerioti

I gialloblù passano 3-1 al Moccagatta al termine di un match dominato a larghi tratti. Grande reazione della squadra del neo tecnico Sottili dopo le ultime uscite stagionali. SI torna a vincere a distanza di un mese, quando la squadra allora di Nofri vinse soffrendo a Piacenza. La formazione del patron Camilli ora è quarta, con la possibilità di allungare domenica con il Cuneo prima della sosta.

Il neo tecnico gialloblù ha presentato ai microfoni della società la gara di domenica contro la formazione piemontese. Nonostante soltanto cinque allenamenti con il gruppo, i tanti infortuni ed un avversario di livello in ripresa nelle ultime gare, Sottili non intende regalare nulla ed è convinto che, con una prestazione grintosa ed intelligente, si possa fare risultato al Moccagatta.

Dopo una giornata fatta di riflessioni e diversi incontri, il patron Camilli ha deciso di cambiare nuovamente. Federico Nofri è stato esonerato dopo appena 6 partite alla guida della Viterbese, con la quale ha raccolto soltanto 6 punti. Fatale è stato l’ennesimo pareggio che i gialloblù hanno ottenuto domenica scorsa contro la Pistoiese. La scelta del sostituto è ricaduta su Stefano Sottili, quarantottenne ex Arezzo con una buona esperienza in Lega Pro. Il neo tecnico toscano sarà affiancato dal vice Claudio Damiani.

Grande beffa per i gialloblù che, al termine di un match condotto per lunghi tratti, si vedono rimontare dalla Pistoiese nel finale. Troppi errori per la squadra di Nofri, non capace di sfruttare le tante occasioni create per chiudere il match, aprendo così il fianco alla formazione toscana, brava a crederci fino alla fine e a pareggiare il gol iniziale di Razzitti grazie ad un colpo di testa di Ferrari. Per la Viterbese sfuma così la possibilità di agganciare al quarto posto l’Olbia ed approfittare dei pareggi di Livorno e Pisa.

Alla vigilia della gara di domani contro la Pistoiese in programma alle ore 18,30 allo stadio Rocchi, il mister gialloblù, tramite i canali societari, ha presentato un match dal quale la Viterbese dovrà uscire con un solo risultato: la vittoria. Dopo la pesante sconfitta incassata mercoledì a Livorno, Celiento e compagni sono chiamati a tornare al successo che manca da cinque partite. Di fronte ci sarà un avversario ostico che tuttavia occupa la dodicesima piazza della classifica a quota 12 punti ed è reduce dalla sconfitta interna di misura contro il Siena.

Sconfitta pesante per i gialloblù, che perdono malamente contro un Livorno sempre più capolista della campionato, al termine di una gara in cui, nonostante il risultato, non si è vista una grande differenza fra le due squadre. Gli uomini di Sottil sono stati più bravi a concretizzare le occasioni avute gestendo bene la gara durante l’arco dei novanta minuti, lasciando poche chance alla formazione di Nofri, combattiva ed aggressiva ma mai realmente pericolosa se non con qualche chance capitata sui piedi di Razzitti.

Pagina 1 di 34

Il Punto Della Situazione

Testata iscritta al n. 6/2015 del Reg. stampa del Tribunale di Viterbo
Direttore responsabile: Marco Pompilio

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ilpuntodellasituazione.it oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy.   Accetto i cookies di questo sito. Accetto